Panini “senza Glutine con Farina Mix It! Schär”

Chi di noi soggetti allergici al Glutine e al Mais non vorrebbe di nuovo assaporare o vorrebbe assaporare per la prima volta un pane fragrante, croccante e anche meravigliosamente gustoso?! Beh io in primis, ho sempre amato il pane appena sfornato, ricordo che da piccolo quando mia Nonna comprava il pane o lo preparava lei, sgattaiolavo nella sua cucina e appena era sfornato ne strappavo un pezzo che dalle mie parti si chiama “cuzzetiello” non sarebbe altro che il primo pezzo del pane, lo intingevo nel ragù e lo gustavo senza farmi accorgere dalla nonna…
Da quando ho scoperto di essere allergico al Glutine e al Mais oltre che ad altre farine e cereali, mi sono dovuto privare del pane fino a quando non ho deciso che era arrivato il momento di provarci da solo, ardua scelta, per niente facile creare un pane senza il glutine, ancora più difficile la lievitazione poichè in questa fase avvengono varie reazioni chimiche che, a partire dagli zuccheri, producono alcol e anidride carbonica che viene trattenuta dal glutine…
Provando e riprovando sono riuscito ad ottenere un pane privo di glutine e dal sapore che ricorda molto quello normale…
Di seguito lascio la ricetta…

Panini Mix It!

Ingredienti

  • 200 gr di Farina Mix It! Schär
  • 200 ml di Acqua a temperatura ambiente
  • 14 gr di Lievito di birra
  • 6 gr di sale

Preparazione

Pesate tutti gli ingredienti e in una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, aggiungetevi la farina un cucchiaio alla volta e impastate con le mani, una volta incorporata tutta la farina e ottenuta una pastella semi dura, aggiungete il sale e impastate ancora per qualche minuto. Prendete dei pirottini mezza sfera come questi ( Qui ) e foderateli con carta da forno e un goccio di olio, pesate e versate all’interno dello stampino circa 75 gr di impasto e metteteli a lievitare.

Per la Lievitazione

Nota – Per aiutare il pane a lievitare ho provato vari metodi, anche quello classico, purtroppo non avendo glutine risulta difficile la lievitazione e quindi bisogna dare una spinta nel vero senso della parola… In mio aiuto è arrivato il pentolino di acqua bollente, eh si avete capito bene.

Prendete un pentolino e versatevi dell’aqua all’interno, mettetelo sul fuoco e fatelo arrivare ad ebollizione, munitevi poi di un coperchio abbastanza largo e coprite il pentolino ma con il coperchio Paninisotto sopra in modo da avere una base per appoggiare i pirottini sopra, una volta che l’acqua bolle e i pirottini sono stati posizionati sopra copriteli con due o tre pannetti da cucina e spegnete la fiamma, lasciateli coperti per circa 20 – 30 minuti, controllate, se l’impasto è arrivato al bordo dei pirottini potete gia infornarli altrimenti lasciateli lievitare ancora, potrebbe essere necessario riaccendere per qualche minuto la fiamma sotto al pentolino, fate attenzione a non far bruciare i pannetti da cucina. Una volta che la lievitazione ha raggiuto i bordi, posizionate i pirottini nel forno gia caldo a 200°C per circa 40minuti, verso quasi metà cottura, a 15 minuti, toglieteli dai pirottini e lasciateli sulla carta da forno per altri 25 minuti o finchè non assumono una colorazione scura ma non troppo…
Sfornateli e mangiateli caldi oppure potete lasciarli raffreddare qualche minuto per poi congelarli e utilizzare quando volete purchè li passiate in forno in modo da farli riotrnare croccanti…

N.B. Con lo stesso procedimento possiamo creare anche delle friselle basta usare dei pirottini più grandi e quando il pane è cotto tagliatelo a metà e lasciatelo ancora in forno in modo che la mollica all’interno si asciughi formando cosi la classica frisella che possiamo adoperare in tantissimi modi.

Panino

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. lilasmile ha detto:

    Certo non deve essere facile. Devi avere molta pazienza e passione per il buon cibo per fare queste cose. Un sorriso. Lila

    Piace a 1 persona

    1. NemoNobili ha detto:

      No non è per niente facile è vero, ma alla fine mai rinunciare… con un pizzico di fantasia, una buona dose di passione e tanta pazienza si riesce in tutto…grazie per il commento 😄😄

      Piace a 2 people

      1. lilasmile ha detto:

        E’ vero. Ci vuole pazienza e passione. Grazie a te. In effetti io non ho problemi di intolleranza ma mi rendo conto che a volte se abuso di certi alimenti mi sento strana. Magari provare a mangiare in modo diverso può aiutare 🙂

        Piace a 1 persona

      2. NemoNobili ha detto:

        Mah io sono del parere che chiunque di noi puo sviluppare una momentanea intolleranza se si abusa di un alimento… variare aiuta sempre…ps anche un mal di testa anomalo o una sensazione di pesantezza può essere sintomo di una momentanea intolleranza…☺

        Piace a 1 persona

      3. lilasmile ha detto:

        E’ quello che penso anche io. Di sicuro aiuta variare. Credo che anche il nostro continuo andare di corsa non aiuti per niente. Mangiare dovrebbe essere un regalo di relax che ci facciamo ogni volta.

        Piace a 1 persona

      4. NemoNobili ha detto:

        Assolutamente si… spengo tutto quando pranzo o ceno è quasi una funzione religiosa 😆 nessun cellulare o altro vicino, solo io e il mio pranzetto… 😉

        Piace a 1 persona

      5. lilasmile ha detto:

        Mi ti sto immaginando. Mi fai sorridere. Approvo e sottoscrivo… 🙂

        Piace a 1 persona

      6. lilasmile ha detto:

        Ciao e un sorriso.

        Piace a 1 persona

      7. NemoNobili ha detto:

        Un sorriso a te… E grazie mille

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...